Benessere posturale per la colonna

RIEQUILIBRIO POSTURALE E BENESSERE PER LA COLONNA VERTEBRALE e non solo!

 

Spesso durante i massaggi le persone mi chiedono consigli per migliorare la postura o per defaticare la schiena a fine giornata. La risposta, ovviamente, é ogni volta differente, personalizzata in base al cliente. Tuttavia alcuni esercizi base possono andare bene più o meno per tutti.

Oggi vi propongo questa posizione detta anche comunemente “gambe a squadra”. È molto semplice ma anche molto efficace, probabilmente alcuno di voi la conoscono già.

L’esercizio consiste nel :

  • Posizionarsi a terra vicino al muro (vanno bene anche una porta o l’anta di un armadio)
  • Sollevare le gambe appoggiandole ad esso e cercare di avvicinarsi il più possibile con i glutei alla parete senza che questi si sollevino.
  • Caviglie legate e gambe tese
  • Braccia distese lateralmente quasi all’altezza delle spalle con i palmi girati verso l’alto
  • Controllare che lo sguardo sia parallelo al soffitto (il mento non deve alzarsi troppo), in caso contrario porre uno spessore come un libro o un asciugamano sotto il capo.

Mantenere la posizione per circa 5/10min cercando di rilassare anche la mente ed il respiro. Al momento di rialzarsi, slegare le caviglie, girarsi lentamente su un fianco, attendere qualche istante ed alzarsi passando dalla posizione quadrupede.
Quando ci sdraiamo per fare l’esercizio ponete sotto il corpo un tappeto o una coperta, mai rimanere a lungo con la schiena su una superficie fredda o umida.allungare_gambe

Questa posizione ci aiuta a rilassare tensioni accumulate durante la giornata e ci aiuta ad allungare la catena muscolare posteriore, dando come risultato maggior elasticità e leggerezza in particolare modo a schiena e collo, ma ritrovano benessere anche braccia e gambe.

 

Buon rilassamento!

 

NB: da considerare unicamente come una proposta per il benessere generale della persona in caso di soggetto in salute, e non come un trattamento terapeutico o sanitario. In presenza di patologie o disturbi di qualsiasi origine consultare il proprio medico. Non si considera e tratta la risoluzione di patologie e sintomi che sono di stretta pertinenza medico/sanitaria.

Leave a Reply

Your email address will not be published.